Buon Natale!

Buon Natale a Eugenio che, stanco per le sue cose di lavoro in queste prefestività, starà godendosi la festa con sua moglie e il suo splendido bambino.

Buon Natale a Dora che ho trascurato per settimane e devo trovare il coraggio per chiamarla e farle sentire tutto il mio immutato affetto.

Buon Natale a Marianna che prima o poi la incontro.

Buon Natale a Gilda e Dina, che lavora in sala operatoria, con un grande abbraccio per l’affetto che mi hanno sempre dimostrato. A tutti gli altri Buon Natale e grazie per la pazienza, per l’attenzione continua verso le cose che propongo. A Salvatore, ad Alessandra, a Gianluca e con loro Buon Natale a tutti quelli che mi hanno affidato i loro versi e con i versi il cuore, sperando di essere riuscito a valorizzarli un pochino, insieme a Dora che mi ha sempre affiancato.

Buon Natale amici e, siccome non posso farvi regali materiali (ma ci vorrebbe una banca per quanti siete), vi dono la cosa che più mi è cara: i miei versi.

Ma non rattristatevi, perchè vi voglio bene tutti.

Un abbraccio, Natale.


 

CENONE DI VIGILIA

La casa era gelida, figli, da vento di tramontana

tramortite pareti. Anche il giardino,

squallido pallore di rami senza linfa. L’inverno

pieno aspettava la neve

(ma qui nevica solo ogni morte di papa).

Era fredda la casa, come oppressa, in silenzio;

veniva Natale, non lo squarciava il silenzio.

La casa era gelida e fredda

l’avete riscaldata, figli, di voci e sorrisi, di giochi

di rossi babbi natale barba di neve;

avete ritinte le pareti coi tristi ricordi

di lei che ci manca.

La casa era vestita a festa di voi.

Solo a tratti rompeva la cena

un pianto sommesso. Allora guardarci negli occhi

era farci coraggio.

Ma passa il tempo della vita che avanza

e la casa col tempo che passa

riscalda:

affievolisce anche il pianto.

Annunci

16 pensieri riguardo “UNA POESIA PER LA SERA di Natale Pace e Dora Levano

  1. Il tuo Buon Natale, mi ha commosso.
    Grazie per la tua dedica.
    Nei momenti particolari della nostra vita, specie in questa particolare festa che parla di Nascita, non avere più accanto una persona che abbiamo amato, che condivideva anche il risvolto dei nostri pensieri, pesa parecchio.
    Avere accanto i figli, è riuscire a non chiudere la porta, ma lasciarla socchiusa affinché la loro luce, sia di conforto.
    Mai, come in questi istanti, la loro presenza, si fa dono di vita…
    Non posso che ricambiare il tuo abbraccio.
    Tenerti stretto nel silenzio.
    Dio ti benedica e ti sia di conforto.
    Stasera, una preghiera sarà per te.
    Buonanotte, caro Natale.💫

    Liked by 1 persona

  2. Non si potrebbe chiedere miglior dono, grazie di cuore. Arrivo un pochino tardi e posso augurare solo buon Santo Stefano, ma faccio anch’io il mio regalo: ho acquistato una copia di “Inviti Superflui”, che voglio gustarmi con calma mentre preparerò gli esami di gennaio e febbraio; a lettura ultimata, voglio parlarne su L’Irriverente, e sono certo fin d’ora di darne un ottimo giudizio. A presto 😀

    Liked by 1 persona

  3. Bentrovati amici, io per questa festività mi eclisso e mi scuso con tutti se non ho risposto con i miei auguri che mi sarebbero parsi poco convincenti. C’è qualcosa nel Natale che non riesco a digerire e se lo vivo con gioiosità ed entusiasmo è soltanto per vedere il volto sorridente del mio piccolo eroe. Mi auguro abbiate passato tutti delle meravigliose giornate. Un abbraccio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...