UNA POESIAPER LA SERA

 

Natale mi ha chiesto di curare l’appuntamento di oggi.

E ho pensato: stasera, per una sera, lasciamo la voce critica in ‘silenzio’


Natale Pace

ATTO ULTIMO –  SCENA ULTIMA

L’uomo, seduto sul grande scoglio, gambe ripiegate
(come la sirenetta danese), offre il fianco alla platea,
ma scruta l’orizzonte marino pronto a percepirne i cambiamenti,
tagli di corrente ascendente e discendente. A tratti un volo di pesci rondine
saetta tra le onde
per rituffarsi di schiuma più lontano.
Lui ne segue la scia, come un sorriso
gl’increspa negli occhi.

(In qualche modo il regista realizzerà queste immagini,
dell’uomo che guarda il mare, e del mare, dei voli).

L’UOMO, come riprendendo un lungo discorso che ha in testa:

“… e non sarebbe questo l’attimo giusto per morire,
non sia alba, né sera, mare soltanto di onde,
perdere il fiato nell’abisso violaceo, nell’abbraccio di sirene
incantatrici?

S’erge sullo scoglio improvvisamente deciso,
un fascio di luce lo investe,
come sole lo investe
che albeggia o fa sera, gli s’arrossa nei capelli
lunghi, spazzati via dalla brezza di mare.

Poi la scena cambia:
l’uomo è tutto inondato, inebriato,
schiuma d’onde flagella lo scoglio,
lo avvolge,
asciuga con gesto carezza
gocce di salsedine (o pianto).

Ma tra la morte e la vita un canto lontano s’insinua,
rintocco di bronzo di chiesa investe il fragore del mare.
Danzano a lui intorno
canee di gabbiani bianchi e neri e quell’alga di scoglio
che vive di niente, ma vive.
Il fascio di luce, ora, lo fa quasi un dio,
s’asciuga altre gocce di mare o di pianto:
non è tempo, non ora.

Annunci

4 pensieri riguardo “UNA POESIA PER LA SERA di Natale Pace e Dora Levano

  1. Ancora più trionfale, se possibile, grandiosa immagine che rimane sospesa alla fine dell’ultima scena. La poesia si eleva e questa doppia menzione delle “gocce di salsedine (o pianto)” dà al tutto una dimensione interiore più profonda. Bella.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...