DANIELE AVETA –  Scatterai altre foto

DANIELE AVETA

Mi chiamo Daniele sono un ragazzo di 21 anni. Sono studente universitario di lingue e culture moderne. Ho soggiornato un anno per studiare in Spagna e da quest’esperienza di lontananza dall’Italia ho maturato un vivo interesse per la poesia e la scrittura.


 

SCATTERAI ALTRE FOTO

Scatterai altre foto,
inventerai altri nomi per chiamare il mondo.
Viaggerai tra le mappe del passato e del futuro e sempre
seguirai la linea retta del presente.

Stringerai la mano del tuo amato e correrai per i campi.
Spighe di grano come l’oro abbaglieranno i tuoi occhi scintillanti.
Il tuo sorriso, quello che io ho conosciuto, sarà più florido
e germogliante di fresca vita.

Ammirerai dalla finestra nuovi tramonti, correrai senza scarpe nei sentieri scoscesi e nella gioia dei giorni a venire fonderai i cimenti della tua contentezza.

Fiondi, sfrecci, decolli e non aspetti il ritorno.
Slegati da tutto e da tutti, sii il fuoco che spegne l’incendio dell’amarezza e pioggia che brucia la tristezza.
Bacia senza esitazione le labbra di questa fugace vita.
Io bene te ne volli, anche se da un cristallo ammiravo il tuo candore evanescente.

Sei l’artista nella pinacoteca del mio ricordo, conservo il tuo quadro come reliquia e attraverso quel quadro ti vedrò sempre felice.

Vedrò che scatterai altre foto, Stringerai la mano del tuo amore, inventerai altre parole e conoscerai nuovi sentieri, tu te lo meriti.
Sii quel che vuoi essere oggi e dimentica ciò che fummo ieri.
—————————————-
Email: daniele.aveta9@gmail.com

Blog: https://vesselofdreams.wordpress.com/


A 21 anni, se non sei Foscolo o Leopardi, scrivi poesie d’amore mielose e sdolcinate, e con l’immancabile visione pessimistica del futuro. E già questo, credetemi, nei tempi che viviamo sarebbe da applauso a scena aperta. Voglio dire che trovare un poco di vecchio, caro romanticismo nei giovani di oggi, terribilmente soddisfatti dalla tecnica e dal globalismo che dispone tutto a portata di clic, è una vera consolazione. Daniele AVETA mi si presenta come una eccezione, alla eccezione che conferma la regola. Lui la vita la vede come un “Vessel of Dreams” , un Vascello che ti trasporta nel tempo attraverso i sogni, se ce l’hai la capacità di sognare. Lui ce l’ha. Scrive poesie d’amore, è vero (scrive anche altre cose delle quali mi compiaccio), ma, se non ci avesse svelato la sua età, chi non lo avrebbe confuso con un maturo 50enne gia sazio di ciò che ha vissuto, che riesce a vedere la fine di un amore simbolicamente come il rilancio di due vite che erano una e sono ritornate due, le nuove opportunità di scattare altri fltri flash della vita. Daniele scrive poesie per indurre chi legge a “sognare attraverso le parole”. Non aggiungo altro, perchè Daniele è stato anche bravissimo a spiegarsi ed a spiegare questa bella lirica che ci ha regalato stasera. Per questo cedo volentieri a lui la parola.  Grazie Daniele AVETA!


“Questa poesia tratta di un amore che si lascia andare via dal proprio cuore. Il futuro dell’amata viene dipinto come in un idillio con riferimenti bucolici alla campagna e a metafore della vita legate alla quotidianità. Vi sono vari momenti in cui si accentua anche il ricordo e il conservare i momenti felici come fossero delle reliquie, dei quadri da tenere in una pinacoteca. La fine è simile all’incipit del componimento e viene rimarcato l’abbandono di questo amore che deve continuare per la propria strada del divenire. Dimenticare quindi, ciò che si fu nel passato per divenire qualcosa nel futuro. 
Le foto che si scatteranno preannunciano degli scorci futuri ed immagini sinestetiche che si collegano a dei momenti in cui presumibilmente si troverà l’amata.”

Annunci

11 pensieri riguardo “UNA POESIA PER LA SERA di Natale Pace e Dora Levano

  1. “Io bene te ne volli, anche se da un cristallo ammiravo il tuo candore evanescente.

    Sei l’artista nella pinacoteca del mio ricordo, conservo il tuo quadro come reliquia e attraverso quel quadro ti vedrò sempre felice.”

    non conoscevo Daniele prima di leggere questo suo testo
    l’andirivieni temporale e la proiezione verso la possibilità ‘certa’ del futuro, con tutto il sentimento che traversa la memoria e l’ ‘avvenire’…

    questo è giovane, vero, quanto antico

    spesso guardiamo ai ragazzi di oggi.. come a qualcosa di tanto diverso da noi… eppure sfogli un diario (ancora si usano i cartacei), scorri anche facebook, perché no?, guardi lo stato in w.app, o la panchina su cui sognarono l’amore vivendolo con lo slancio del qui e dell’eterno, o semplicemente li guardi nel modo di tenersi le mani, nel modo diverso con cui ognuno maneggia anche il suo cellulare, nella scelta dell’immagine amata da associare a una suoneria e viceversa…

    sono uscita un po’ dal testo, ma sembra… ci sta tra le correnti di questi versi/non versi che incontenibili s’allungano spiazzando l’orizzonte anche delle immagini che propongono…

    fermo qui il commento e non lo rileggo

    un pensiero ondivago, sulla scia di quanto detto da Natale e da Daniele in modi diversi; sulla scia di quest’unico testo che ho letto del nostro giovane autore e in attesa di girovagare nel suo blog…

    Liked by 4 people

  2. Te lo dico nel mio dialetto: Si’ gruosse Daniè… e credo che la tua età sia qui sfruttata al massimo…nei tuoi versi c’è tutto il brillio dei futuri possibili: per te e per lei… traslucida poesia che fluttua nel tempo…sei davvero bravo

    Liked by 4 people

  3. Quando il poeta, giovane fra l’altro, riesce a raccontare qualcosa su cui si poeta da secoli, senza che suoni tutto ovvio o già sentito, e comunque richiamando un’eco di quella tradizione, direi che l’obiettivo sia più che centrato.

    Liked by 2 people

  4. Una lirica davvero bella. Non è facile, essendo così giovani, riuscire a dare una dimensione a quello che in realtà la parole Amore racchiude. L’ augurio che per l’amato e l’amata che si lascia vi sia un qualcosa di bello da vivere nel domani.

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...