ANTONELLA – VOLPINA BLU

volpina blu

Buonasera, sono Volpinablu o Antonella come preferite. Ho 49 anni, vivo in campagna con due gatti, mio marito, i miei genitori e la famiglia di mio fratello. Ho iniziato a scrivere poesie negli ultimi anni, non avrei mai pensato di scriverne… eppure sono arrivate, le ho ascoltate e colte dentro di me.
Le poesie per me sono come spine di rose, finché non le estrai fanno male, solleticano dentro alla mia pancia finché non escono alla luce.
Non scrivo poesie sono loro che vengono da me, non so se sono poesie, sono emozioni a cui presto la voce.
Partecipo qui con senso di pudore e di timidezza, questa mia poesia che parla di una maternità, che non ho vissuto, è il mio sincero biglietto da visita.
Ringrazio Natale per il suo gentile invito.

AVRO’

Avrò mani,
pelle, occhi,
più delicati
per toccarti con il mio corpo
che non ti ha mai accolto,
avrò cuore più puro
per amarti e consolarti,
avrò voce più dolce
per cantarti la ninna nanna che
ti addormenti sereno,
avrò abbracci più morbidi
delle mie ruvide braccia,
Avrò
sorrisi e lacrime,
e stelle ed albe,
e tramonti
e cieli più azzurri
e lune più splendenti…
avrò…
Avrò amato tutto il mondo
se ci sei tu
in questa culla
————————————————–

Commento dell’autore:
questa poesia, come molte da me scritte,(quasi tutte), è dedicata a un amore per un figlio che non ho, un amore che pur non potendo vivere provo ad esplicitare attraverso la poesia, cercando di esprimere ciò che sento nel profondo, tanto celato a me stessa.
————————————————–

Non dovrebbe essere una ragazzina di primo pelo Antonella – Volpina Blu – Phlomis – Io in viaggio – Poco meno che cinquantenne, è’ nata il 4 luglio 1968 a Milano, ma vive in campagna con i genitori, il marito, due gatti. Guardatela anche nella foto: Antonella invece ragazzina ancora lo è nello spirito, negli entusiasmi davanti alle vicende del mondo, nel modo tutto romantico di affrontarla la vita, in ogni espressione del suo essere – viaggiatrice senza tempo e spazio affascinata dai luoghi – osservatrice delle straordinarie semplicità e bellezze della natura – descrittrice in versi, narratrice in prosa del suo intimo sentire. E come le ragazzine non ancora svezzate, Antonella si fa prendere starei per dire sadicamente da dolcezze e sofferenze e tutte le vive e assimila e trasmette.

Sono anni che Antonella si offre ai naviganti di questo mare oceano moderno che è internet. Prima come Phlomis (una bellissima pianta della vegetazione mediterranea spontanea, bisognosa di luce, poi come Volpina Blu e adesso con il blog “io in viaggio”

Antonella non ha figli. Sente questa mancanza e come quello che pur avendogli amputato il piede ne sente ancora il prurito, ella sente questa mancanza e spesso  ne scrive pagine e versi tristi, a volte strazianti, come nella lirica che ha voluto regalarci questa sera, nei quali pur negato, ella sente quel figlio non nato nel corpo e nello spirito, carne e pensieri.

 

Blog di Antonella-Volpinablu:

ioinviaggio.wordpress.com/

Annunci

23 pensieri riguardo “UNA POESIA PER LA SERA di Natale Pace e Dora Levano

  1. ciao Antonella-Volpinablu…
    so che non ti sorprendi se ti dico che speravo tu ci donassi come testo una poesia dedicata alle più dolci creature…
    Genuina, semplice, delicata, come sempre, a ricordarci elementi che tanto spesso sperdiamo nelle brutture dell’umano
    un abbraccio…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...